L’agriturismo apre agli ospiti

In programma domani degustazioni e offerte di prodotti tipici

All’insegna dell’agriturismo: dopo il successo dello scorso anno, Turismo Verde e Cia-Confederazione italiana agricoltori organizzano per domani la seconda Giornata nazionale dell’Agriturismo. L’obiettivo - spiegano gli organizzatori - è quello di mettere nella giusta evidenza il legame profondo che l’ospitalità agrituristica ha con l’attività agricola, con le produzioni locali, con il territorio, la sua storia e la sua cultura, facendo entrare in contatto il cittadino con l’azienda agricola. Diverse le iniziative prese nelle quattro province liguri. Nello Spezzino, le aziende che aderiscono - La Sarticola, Casa Villara, Riomaggiore Mare e Monti, Villino Isò, Ca du Chittu, La Debbia, La Lupa - propongono numerose attività: si va dai laboratori di scultura per bambini alla scoperta di antiche ricette con l’aiuto di una storica della cucina, e dall’organizzazione di mercati alla dimostrazione di agricoltura biologica. All’insegna del «gustate i nostri prodotti», le iniziative degli agriturismo aderenti in provincia di Savona. Le aziende Ca’ du Gregorio, La Rocca di Perti, La Betulla, Romano Francesco e A Ca’ di Nonni offrono frittelle, focaccette, torte salate, pane e olio, vino, formaggi e salumi agli ospiti che, nel pomeriggio, andranno a trovarle. In provincia di Genova si va dalle degustazioni di olio di produzione dell’azienda agrituristica «I Paulotti» di Ne alle gare di agility dei cani dell’agriturismo «La Casa sul Poggio» di Santo Stefano d’Aveto. Tutta dedicata all’olio la giornata dell’agriturismo nell’Imperiese: nelle aziende aderenti, a mezzogiorno, prima dell’inizio del pranzo, degustazioni guidate di olio con l’aiuto di esperti assaggiatori. Tute le aziende - Locanda degli Ulivi, Ca’ du Nonu, Le Navi in Cielo, Ca de Na’, Ca du Rampillu, e U Fundu - proporranno ai visitatori percorsi e degustazioni dei loro prodotti.