L’Aia: «Regolare il gol di Mancini»

Roma. Il gol del romanista Mancini, annullato domenica a Firenze dall’arbitro Paparesta (ma l’errore è del guardalinee Romagnoli), era regolare. Stavolta a dirlo non è una delle tante moviole che si avvale dei più potenti mezzi tecnologici, ma niente meno che l’Associazione arbitri. Intervento storico, perché mai finora l’Aia era scesa in campo per fare chiarezza su un episodio così clamoroso. «L’interpretazione corretta fornita da Ifab, Fifa e Uefa, peraltro già a conoscenza da tempo degli arbitri ed assistenti della Can A-B - è precisato in una nota - avrebbe dovuto portare alla convalida della rete. Infatti, per valutare del fuorigioco, la posizione del giocatore viola Pazienza, uscito dal terreno di gioco nella dinamica dell’azione, deve essere considerata come se fosse sulla linea di porta».