L’Air Force One: a prova di atomica

Segnale di chiamata «Air Force One»: è nato così da una procedura operativa il soprannome dell’aereo più famoso del mondo. L’Air Force one non è un aereo qualsiasi: ha 85 linee telefoniche, ma nessuna può essere intercettata, una cucina per 2000 coperti, può resistere alle radiazioni nucleari. Sono 370 metri quadrati, suddivisi tra uffici, aree di lavoro, zone di riposo e perfino una palestra. E non è nemmeno uno ma due: matricola 28000 e 29000. Costo cadauno: 240 milioni di dollari. Protagonista di decine di film l’Air Force One non si è sempre chiamato così. Quello di Roosevelt era soprannominato «Vacca sacra» e quello di Eisenhower «Columbine» dal nome di un fiore del Colorado, stato natale della moglie Mamie.