L’albero raro e gli alberi da buttare

L’acero dell’Himalaya ha finalmente il suo cartellino attaccato al fusto. Un pool di esperti botanici, accompagnati da rappresentanti di Aster e Comune di Genova hanno formalmente «catalogato» il raro esemplare presente nei Parchi di Nervi da oltre 100 anni, ma della cui esistenza nessuno si era mai accorto. A fare da contraltare alla cerimonia restano però tante situazioni di degrado e di gestione poco comprensibile del grande parco cittadino. A partire dall’intervento di abbattimento di numerosi alberi e soprattutto dell’asfaltatura di ampi tratti dei viali interni. La macchina utilizzata per realizzare questi interventi è stata poi lasciata posteggiata nella zona dedicata al compostaggio e lì resta a far bella (!) mostra di sé. Una situazione che contrasta con l’annunciata valorizzazione di quello che a ragione dovrebbe essere considerato un parco ricco di rarità botaniche. La stessa scoperta così ritardata dell’acero dell’Himalaya testimonia la cura posta nella gestione del polmone verde \