«L’alimentazione? È un ottimo tema»

«Avete scelto un ottimo tema, l’alimentazione è una delle grandi sfide del pianeta». Il presidente del Bie Jean Pierre Lafon non tradisce il suo ruolo super partes e si limita a un «che vinca il migliore» tra Milano e Smirne, ma ammette che il progetto milanese lo ha colpito favorevolmente. E ha invitato la città a inserire nella propria agenda anche una discussione sugli organismi geneticamente modificati. «Lo sviluppo delle biotecnologie - ha affermato - infonde in tutti noi tante speranze quante minacce e personalmente non so esprimermi al riguardo. Se Milano otterrà l’Expo credo che il tema degli Ogm dovrà figurare nel programma».
Milano, si sbilancia il segretario generale del Bureau, Vicente Gonzales Loscertales, «ha grandi chances, non ci sono dubbi», ma la vittoria per l’Expo 2015 «non è ancora sicura perché dipende dai voti». Le qualità della città e del suo progetto «sono evidenti, il dossier è ben preparato da molti punti di vista, da quello sociale come da quello scientifico ed è molto forte sotto il profilo dello sviluppo internazionale. State creando una grande rete di cooperazione tra le città del mondo, le associazioni dei cittadini e le istituzioni che insieme sostengono un progetto che diventa di giorno in giorno più grande».