L’allarme dei contribuenti: «Centomila ipoteche pazze»

Roma. Una ondata di «ipoteche pazze» si è abbattuta su ignari contribuenti. È la denuncia di Contribuenti.it, l’associazione dei contribuenti italiani, secondo la quale numerosi i cittadini hanno appreso dagli sportelli esattoriali che la propria casa è stata ipotecata o peggio ancora venduta senza mai aver avuto una notifica o una raccomandata da parte dei Concessionari della riscossione. Secondo la rilevazione, sarebbero oltre 100.000 le iscrizioni ipotecarie. «Il fenomeno - secondo Contribuenti.it - riguarda in particolare le province di Napoli, Genova, Venezia, Bologna, Caserta, Gorizia, Padova, Prato e Rovigo».