L’allarme di don Rigoldi: «Minori, più analfabeti tra italiani che stranieri»

(...) E ancora riguardo alla problematica dell'analfabetismo: «Questi ragazzi provengono dalle periferie, questi giovani sfortunati parlano a stento la lingua italiana - come accade, di solito, a quanti giungono da un’altra nazione - scontando l’abbandono scolastico». «Sempre più spesso - ha aggiunto Alessandro Giachi, presidente della San Vincenzo milanese - sono isolamento e ghettizzazione i principali ostacoli all’integrazione scolastica». Al convegno, ospitato nella sede dell’Istituto Zaccaria e moderato da Stefano Zurlo del Giornale, hanno partecipato fra gli altri anche don Virginio Colmegna e l’assessore alla scuola e famiglia di Palazzo Marino, Mariolna Moioli.