L’alluvione fa rinviare il derby Primavera

In assenza di quello maggiore, il derby Primavera è sicuramente quello che più appassiona i tifosi rossoblucerchiati. Si doveva giocare oggi a Sestri Levante, ma a causa dei disagi creati dall'alluvione che ha colpito la nostra regione la stracittadina è stata rinviata. Probabilmente verrà recuperata mercoledì 16 novembre sempre nella cittadina rivierasca. E pensare che le due formazioni giovedì nei rispettivi quartier generali avevano affrontato le squadre maggiori. Partiamo dalla Sampdoria che domenica gioca contro il Vicenza in campionato, dove arbitrerà il signor Giancola di Vasto. Mister Atzori in attacco ha schierato Pozzi e Fornaroli con Foggia e Semioli sugli esterni, mentre nella ripresa sono partiti titolari Maccarone e Piovaccari, per poi inserire Bertani a metà tempo. La partita è terminata con un poker in favore dei «grandi» grazie alle reti di Pozzi, Rispoli e Bertani autore di una doppietta. Ad eccezione dei nazionali, solo Bentivoglio non ha partecipato alla partitella in famiglia. Intanto in un momento poco felice per il mondo blucerchiato ecco una new entry nella società di Corte Lambruschini, che ridarà un po' di sorriso ai sampdoriani. In realtà la voce circolava già da alcune settimane, ma ora è ufficiale. Toninho Cerezo è il nuovo ambasciatore della Sampdoria in giro per il mondo. E visto che oltre ad essere una persona simpatica e che si è fatta ben volere ovunque sia andato, è anche un grande conoscitore di calcio ed al Doria lavorerà anche come osservatore nello staff di Mattia Baldini. Ed a proposito di ex scudettati, a Bogliasco c'era Attilio Lombardo, ora con Mancini al Manchester City, che è venuto a scrutare suo figlio giocatore della Primavera allenata da mister Tufano. A Pegli invece il Genoa senza sette elementi che hanno risposto alla convocazione delle proprie rappresentative nazionali, ha proseguito il lavoro basato sostanzialmente su esercizi atletici. La seduta si è conclusa con un match contro la Primavera di mister Novelli. 7 a 1 il punteggio per Rossi e compagni. A parte solo il brasiliano Ze Eduardo che continua il suo iter personalizzato.