L’Almanacco del Berebene, 4271 ottimi vini a meno di 8 euro

È stata presentata ieri, con una maxidegustazione al Teatro della Cucina della Città del Gusto, l’edizione 2007 dell’Almanacco del Berebene (Gambero Rosso), ormai un appuntamento tradizionale con il vino dotato di ottimo rapporto qualità prezzo. Il volume (384 pagine in formato rivista, 7,50 euro) segnala 4.721 etichette italiane prodotte da 1.571 aziende con un costo entro gli 8 euro. Tra queste i curatori hanno scelto 594 Oscar qualità-prezzo, ai quali è dedicata una scheda più approfondita. Per ogni regione è poi stato scelto il vino Oscar. Infine sono stati nominati due Oscar qualità-prezzo nazionali: il Rosso Piceno Superiore Il Brecciarolo 2003 della Cantina Velenosi (Marche) e il bianco Soave Classico Monte Fiorentine 2005 della cantina Ca’ Rugate. Per il Lazio ventuno Oscar qualità-prezzo e l’Oscar regionale assegnato a un bianco dolce: il Moscato di Terracina Passito Capitolium 2004 dell’azienda Sant’Andrea, che costa 6,40. La guida «Almanacco del Berebene», meno austera e attesa rispetto alla guida «Vini d’Italia», è assai importante perché, come spiegano i curatori «spesso il vino premiato dall’Oscar è il prodotto più importante dell’azienda per il volume d’affari, proprio quello che permette magari di realizzare i vini più impegnatici e prestigiosi (e cari). Sono sempre di più le aziende che si pongono come obiettivo principale proprio il riuscire a conciliare qualità e quantità, proponendo dei prodotti di ottimo livello e mantenendo un giusto prezzo sul mercato». Tra le tendenze registrate dai curatori del volume, la crescita dei vini prodotti in parte o completamente da vitigni autoctoni e l’aumento di etichette di denominazioni importanti grazie a una maggiore attenzione delle aziende ai prezzi.