L’altra moda: giovani prostitute diventano stiliste

da Roma

Cristina, 20 anni, romena era vittima della tratta delle bianche, costretta a prostituirsi in Italia. Mara di anni ne ha 27 e ha un bambino di 5 mesi: intorno a lei vuoto e disperazione, prima di essere accolta da una casa famiglia del Comune di Roma e poi iniziare il corso di formazione per modelliste di AltaRoma. Sono due delle 12 ragazze vittime di violenze e di sfruttamento, molte originarie dell’Est, che presenteranno nelle sfilate romane i modelli ispirati alla tunica romana, realizzati con gli studenti della Scuola di moda Ida Ferri.
La loro giornata sarà lunedì 29 quando, al Tempio di Adriano, accompagneranno sulla passerella quegli abiti che hanno tagliato, cucito, ricamato nella concreta speranza di costruirsi un futuro lontano dal passato. «Offrire a tante giovani donne, vittime di emarginazione e violenza - ha scritto la moglie del Capo dello Stato Clio Napolitano, al presidente di AltaRoma, Stefano Dominella - l’opportunità di riscattarsi attraverso una formazione professionale che ne favorisca l’inserimento lavorativo nel settore della moda e dell’abbigliamento è un’iniziativa che fa onore ad AltaRoma che l’ha promossa, e agli enti pubblici e privati che ne hanno consentito la realizzazione. La moda favorisce il riscatto». La first lady non potrà assistere all’evento per impegni istituzionali, ma conferma così l’adesione al progetto sociale intitolato «Per riprendere il filo. Percorso formativo per uscire dal disagio». Il laboratorio, coordinato da Deanna Ferretti è partito il 4 dicembre e prevede oltre 700 ore di corso da modelliste.
Le sfilate nella capitale inizieranno il 26, con il ritorno dell’alta moda maschile rappresentata da 5 griffe, Testa, Litrico, Rubinacci, Piattelli e Barbera, che presenteranno i loro modelli al museo Andersen, tra statue alte anche 5 metri.
Il giorno dopo ci sarà la sfilata dedicata all’Indocina di Fausto Sarli, che inaugurerà a Palazzo Incontro una mostra sulla storia della famosa maison. Ci sarà anche l’abito da sposa rosa-geranio che il couturier napoletano aveva preparato per le nozze, poi sfumate, tra Gina Lollobrigida e il suo fidanzato spagnolo Javier Rigau. Erano fissate proprio il 27 gennaio a Roma, ma visto com’è andata il sontuoso modello verrà messo all’asta per beneficenza. Nella stessa giornata sfilerà per la prima volta a Roma Marta Cecchetto, la top model italiana dai capelli ramati, fidanzata del goleador Luca Toni, già valletta al festival di Sanremo. Interpreterà Lady Chatterley nella collezione della stilista siciliana Marella Ferrera. Il 28 sarà di scena all’Auditorium Gattinoni, con i modelli disegnati da Guillermo Mariotto, ma prima presenterà le divise azzurre per steward e hostess della compagnia aerea Mistral Air (Gruppo Poste italiane). «Il volo di gabbiani sospinto dal maestrale - dice Mariotto - è il filo conduttore della collezione».