L’Ama: «Prodotte 250 tonnellate»

Una montagna di 250 tonnellate di rifiuti - bottiglie, bicchieri di plastica e cartacce - è stata prodotta dalle persone in strada durante la Notte Bianca, con un incremento del 20 per cento rispetto all’edizione dell’anno scorso. Un dato che secondo l’Ama dimostrerebbe l’aumento delle presenze. Sono stati poi dislocati 430 bagni chimici, 30 in più rispetto all’edizione 2006. La raccolta, cominciata verso le 4, è terminata alle 7,30 circa ed è stata condotta da 450 operatori, ben 50 in più rispetto al normale turno notturno. Per ripulire le strade e le piazze di Roma sono stati messi in azione 200 mezzi, tra pulitrici, compattatrici e furgoni.