L’ambiente di Santoro

Gentile direttore, volevo replicare a quanto scritto dal professor Battaglia. Il professor Rubbia ci aveva detto che avrebbe fatto il possibile per partecipare alla nostra trasmissione in collegamento da Venezia dove si trovava per un convegno internazionale. I suoi collaboratori ci hanno poi comunicato, prima ancora di sapere della sua presenza in trasmissione, che non si riuscivano a conciliare i due impegni. Abbiamo quindi rinunciato ad avere, come desideravamo, due punti di vista scientifici opposti. Per quanto riguarda i dati sulla Germania ci risultano assolutamente esatti. Il prof. Battaglia dovrebbe trovare altre argomentazioni per polemizzare. Infine, ci dispiace che non abbia potuto esibire la sua cravatta nuova. Potrà conservarla per la prossima occasione in cui saremo lieti di ospitarlo. Cordiali saluti

Michele Santoro
***
Le ragioni della rinuncia cui fa riferimento il Dr. Santoro continuano ad essere oscure, visto che, immagino, esisterà pure qualche altro scienziato con punto di vista opposto al mio. O no? Sulla Germania invito Santoro a rileggere il mio articolo e a ponderare sul fatto che una verità detta a metà è più deleteria di una bugia. Quanto alla promessa di ventura ospitalità in trasmissione, mi sento in obbligo di ricambiarla con la promessa di non indossare quella cravatta fino ad allora.