L’American Dream e gli ebrei della Grande Mela

Un newyorkese su otto è ebreo. Il libro di Maurizio Molinari, corrispondente americano de La Stampa (Gli ebrei di New York, Laterza, pagg. 236, euro 16) accompagna il lettore lungo la storia e la toponomastica del popolo eletto nella Grande Mela, dall’arrivo nel 1654 fino ai giorni nostri, dalla 13ª Avenue di Brooklyn al Distretto dei Diamanti dietro la Fifth Avenue, attraverso il ritratto di chassidim, commercianti, politici, uomini d’affari, scrittori e musicisti che hanno partecipato in modo determinante alla costruzione dell’American Dream: Leonard Bernstein e Bob Dylan, Norman Mailer e Philip Roth, Paul Wolfowitz e George Soros, Elie Wiesel e Steven Spielberg.