L’ammiraglia è italiana grazie a Maserati

Con la Quattroporte Automatica sulle strade della Costa Azzurra

nostro inviato a Montecarlo

La sensazione di trovarsi in un ambiente confortevole, la stessa che si prova sedendosi sul più comodo dei divani di casa, la si avverte al primo contatto con la vettura. Ottima prerogativa per chi deve affrontare un lungo viaggio. Il posto guida della Maserati Quattroporte trasmette subito i punti di forza dell’ammiraglia italiana al suo debutto con il modello Automatica: comfort, potenza, sportività e sicurezza. Il giusto mix di una super berlina che per vincere la concorrenza delle rivali tedesche deve garantire qualcosa di nuovo, senza per questo tradire le origini. E così la nuova Quattroporte si può annoverare come l’ammiraglia che fa del «sound» Maserati quel plus che, unito al design e ai contenuti tecnologici, è impossibile imitare.
Quando si pigia sull’acceleratore e si dà modo alla trasmissione automatica a 6 rapporti, realizzata dal Tridente in collaborazione con Zf, di mettere in mostra i suoi pregi (cambiata veloce e impercettibile, quindi senza fastidiosi «stacchi»), il rombo del motore rappresenta, appunto, quel valore aggiunto che solo la casa modenese sa offrire. Quattro le opzioni di guida: normale (privilegia il comfort a tutti gli effetti), sport (assicura il massimo controllo negli inserimenti in curva e la necessaria riserva di potenza), ghiaccio (maggiore coppia, ovvero più «presa» sul fondo stradale) e manuale (attraverso lo stick sequenziale e la palette dietro il volante).
Lo scatto della Quattroporte Automatica è bruciante: 5,6 secondi per schizzare da 0 a 100 orari. La motorizzazione V8 di 4.2 litri e 400 cavalli di potenza (270 chilometri orari di velocità massima) sposa alla perfezione le caratteristiche del modello. Con la nuova ammiraglia, il cui lancio precede il debutto al Salone di Ginevra dell’attesa Coupé by Pininfarina, Maserati vuole ritrovare una posizione fissa nella shopping list di chi ama vetture di questo tipo. Una rapida prova sulle strade della Costa Azzura tra Montecarlo e Nizza, sia in autostrada sia nelle viuzze dei paesini dell’elegante riviera francese, fa scoprire come la Quattroporte sia un’auto veloce e sicura dove è possibile scatenare parte dei 400 cavalli, ma anche abile nel destreggiarsi tra incroci e svolte insidiose nelle piccole località costiere. Tra i colori si segnalano il bianco perlato (Fuji), il blu Oceano e il grigio Granito. Listino a partire da 114mila euro.