L’amore fra archeologia e terrorismo

Amori proibiti, passioni, intrighi. Sono i romanzi che non conoscono crisi. Best seller all’estero, fresco di stampa in Italia, Il giardino delle favorite di Katie Hickman (Garzanti, pagg. 408, euro 18,60, trad. S. Caraffini) si preannuncia un successo. Location tra Costantinopoli e Istanbul, svolgimento tra presente e passato (1599) e spunto narrativo ideale per un film: il ritrovamento di un antico manoscritto da parte di una ricercatrice inglese che accenna a una vicenda lontana nel tempo, ossia la storia di una fanciulla prossima alle nozze con un ricco commerciante... Suggestioni ottomane, trame silenziose, lotte di potere e rivalità. Ben scritto e coinvolgente.
Esce il 29 maggio Guarda come ti amo di Luis Leante (Feltrinelli, pagg. 240, euro 16, trad. Vittoria Martinetto): una donna in crisi dopo un divorzio e la morte della figlia trova per caso la fotografia di un vecchio amore. Decide di scoprire che cosa ne è stato (operazione non sempre consigliabile...). Le sue ricerche la porteranno nel Sahara. Love story che scava nel passato franchista spagnolo e descrive l’epica sofferente dei popoli del deserto.
Tradimenti politici e amorosi in La materia del desiderio di Edmundo Paz Soldán (Fazi, pagg. 312, euro 18, trad. Stefano Tummolini). Pedro, professore universitario dello Stato di N. Y., si prende un periodo sabbatico e torna in Bolivia, suo Paese natio. Motivazione: sfuggire da una relazione morbosa con un’allieva e non solo. Scoprirà chi era suo padre, scrittore e guerrillero, ucciso in un’imboscata quando lui era bambino. Tra rivoluzionari veri o presunti, cocainomani, video maker e terroristi, c’è spazio per un colpo di scena.