L’analista ragazzino «padrone» dei mercati

Dice che non ha visto la crisi dei mercati finanziari del 2001 perché era troppo giovane, ma a sentirlo parlare di Borse oscillazioni e investitori non ci crederesti. Eppure lui, Fabio Ferrantino, 23 anni, un «autodidatta» della finanza è uno dei più promettenti analisti sulla piazza genovese. Perché la passione, unita al talento, l’ha guidato sulla strada degli investimenti fin da quando era poco più che adolescente. Con ottimi risultati. Dal febbraio del 2006 è trader nel settore finanziario, dopo una formazione specifica e approfondita conquistata tra Lugano, in Svizzera, e Milano.
«Il mercato in queste settimane è difficilissimo - racconta l’analista - chi ha investito i propri risparmi ha visto perdite esagerate, decisamente non prevedibili nonostante la parabola discendente sia iniziata dalla metà dell’anno scorso. Basta guardare chi ha scelto di acquistare azioni Fiat, per esempio che sei sette mesi fa erano state acquistate a 22 euro e ieri erano a 6 e mezzo».
Il consiglio per chi non mastica il linguaggio economico è di lasciare tutto come sta. Anche se non ci sono consigli così semplici da dare. «Il mercato finanziario americano in crisi sta producendo conseguenze importanti anche sull’economia reale - ricorda l’analista finanziario - Negli Usa la crisi sta toccando addirittura gruppi economici che sembravano intoccabili come la General Motors, la situazione è seria e non sono io a dirlo». Chi come Ferrantino lavora nel settore, può ottenere però grandi guadagni nell’arco di poche ore, rischiando di grosso però. «Le oscillazioni della giornata sono fortissime - dice - così come la tensione di chi deve stare attento a quel che accade minuto per minuto».
E Ferrantino, che non manca di dare un’iniezione di fiducia agli investitori ricordando come il mercato ieri ha reagito bene agli interventi fatti dai governi crescendo di un 6 per cento in un giorno, parla di cifre consistenti perse anche nel giro di pochi secondi anche stando incollati alle quotazioni in tempo reale.
Ieri, intanto si è svolto alla Berio il quarto incontro del Gruppo analisi tecnica Genova dedicato ai mercati finanziari. Stefano Bargiacchi ha svolto un’introduzione al «Market Profile», mentre Antonio Lengua e Fabio Ferrantino hanno affrontato il tema «Leggiamo i charts insieme: i principali mercati azionari commentati in realtime».