È l’anno di ecologia e risparmio energetico

Ambiente e risparmio energetico, innanzitutto. E poi, arredo, nautica ed edilizia. Sono i settori sui quali si articolano le novità del polo fieristico di Rimini per il 2009. Che punta con decisione sul progressivo ampliamento di Ecomondo, rassegna dedicata al recupero di materia ed energia e allo sviluppo sostenibile, rimpolpando le fila delle manifestazioni «figlie» che si svolgono in parallelo, dal 28 al 31 ottobre: dopo Inertech, Salve e il debutto lo scorso anno di Oro Blu e Reclaim Expo, rispettivamente dedicate al riciclaggio, all’innovazione per l’ambiente, all’uso responsabile dell’acqua e alle bonifiche, è la volta di un nuovo appuntamento centrato sull’efficienza energetica.
«Si tratta di una manifestazione inedita che - dice il presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni - già all’esordio dovrebbe contare su un’area espositiva di circa 13mila metri quadrati. Il nome e la campagna di comunicazione sono tuttora allo studio». Nell’ambito del medesimo filone si colloca la seconda edizione di Cooperambiente, «attesa a raddoppiare gli spazi e che ci auguriamo di estendere accogliendo oltre alla Lega delle cooperative anche il sistema della Cooperazione bianca». Un raddoppio previsto anche per Key Energy, dai 10mila metri quadrati dell’esordio: anche il Salone internazionale dell’energia e la mobilità sostenibile, il clima e le risorse per un nuovo sviluppo, è in programma in contemporanea a Ecomondo. In base al calendario, però, la prima novità dell’anno è prevista a marzo, con il debutto della rassegna delle tecnologie di lavorazione del legno e componenti per l’edilizia Technodomus: quattro giornate di appuntamento a partire dall’11. Il mese successivo, durante il ponte del 25 aprile, la Fiera gioca la carta «White and Blue»: è il tema dello yachting lifestyle che verrà interamente rappresentato nella darsena di Rimini. L’ultima novità del 2009 è di scena dall’8 al 10 ottobre: Spazio è una nuova manifestazione per gli operatori del mobile, pronta ad affiancare Sun, l’ormai rodato Salone internazionale dell’arredo da esterni. Sul fronte dell'attività di Rimini Fiera sui mercati esteri è in programma la replica di Sun Dubai, organizzata lo scorso anno nelle stesse date di Sia Guest Dubai, quest’ultima basata sulla formula che ha reso il Salone dell'accoglienza la rassegna di riferimento per il settore alberghiero.
E se negli Emirati Arabi è allo studio anche lo sbarco di Ecomondo, tenuta a battesimo in Russia nel 2008 e pronta per una nuova edizione in Cina il prossimo marzo, l’internazionalizzazione del Sigep, Salone del gelato artigianale la cui trentesima edizione è in corso in questi giorni nei padiglioni del quartiere, prosegue negli Stati Uniti dopo il debutto settembrino ad Atlantic City. Sottolinea il presidente di Rimini Fiera: «Ci siamo impegnati a essere presenti nei mercati esteri a più elevato potenziale, perché utile all’attivazione del business e al dinamismo delle nostre imprese. Da un lato puntiamo a consolidare la presenza sul mercato russo e nelle aree chiave del Medio Oriente, come Dubai e Abu Dhabi, in particolare con le attrezzature per il settore hôteliére; dall’altro ci stiamo muovendo con progetti ad hoc sui mercati asiatici e in particolare in India, che rappresenta di fatto la nuova frontiera». Anche con la ventilata partecipazione a una cordata di investitori che punta a realizzare nel Paese un nuovo quartiere fieristico. Inoltre, Rimini Fiera prosegue nei rapporti intessuti in Serbia allo scopo di partecipare alla gara di privatizzazione del polo fieristico della capitale Belgrado.