L’antifurto per pc rintraccia il ladro tramite le e-mail

C’è anche un sistema che simula la sirena di un allarme se qualche malintenzionato decide di portare via il notebook

da Milano

Se una volta uno degli obiettivi più ambiti dei ladri era l’autoradio, oggi, con il diffondersi della tecnologia, il nuovo oggetto del desiderio è diventato il pc portatile. I furti di notebook sono ormai molto frequenti. I ladri ormai si sono evoluti dal punto di vista tecnologico e riescono a trovare i notebook nascosti in auto con uno strumento che si chiama NLJD, acronimo di Non Linear Junction Detector. Usando questa apparecchiatura è possibile individuare la presenza di apparati elettronici (anche spenti). Ma com’è possibile proteggere il proprio pc o cercare di rintracciarlo? Uno dei sistemi più diffusi è Laptop Alarm, un software che simula un antifurto acustico particolarmente fastidioso quando si cerca di disconnettere la presa di corrente esterna o spegnere il computer o sospendere la sessione di lavoro in corso. Si può scaricare all’indirizzo www.syfer.nl/beta ed è completamente gratuito. Non necessita di installazione e provvede ad autoconfigurarsi alla prima accensione del Pc. Per il corretto funzionamento bisogna avere, naturalmente, l’accortezza di alzare, o quanto meno attivare, il volume degli altoparlanti del notebook. Se invece il computer è stato sottratto può essere utile cercare di rintracciarlo. È proprio quello che fa Locate Pc (www.iconico.com/locatePC) che invia segretamente una e-mail ad ogni avvio del portatile, se connesso alla rete, ed ogni volta che cambia l'Ip dell'utente che usa il computer. Dal canto suo Locate Pc invierà una mail al giorno fino all’auspicabile rintracciamento del notebook. È completamente gratuito. Da segnalare anche un ottimo software antifurto per cellulari equipaggiati con sistema operativo Symbian Serie 60: Guardian (www.symbian-toys.com/guardian.aspx). Ad ogni accensione del cellulare Guardian si occupa di stabilire se la sim inserita è autorizzata, in caso contrario notifica l’avvenuto cambio sim inviando un sms ad un numero telefonico stabilito in precedenza, in modo completamente nascosto, non lasciando alcuna traccia, neanche nel registro di sistema. Infine, per gli utenti Mac, si segnala un software antifurto sonoro: iAltertU (http://sourceforge.net/projects/ialertu/) che innesca un fastidioso segnale di allarme della durata da 10 secondi a 2 minuti quando qualcuno cerca di spostare il portatile. Nei Macbook con fotocamera integrata è anche previsto lo scatto di una foto e l’invio per e-mail dell’immagine di chi fa scattare l’allarme.