L’antipasto sul «green»: vincono i biancocelesti

In 120 affrontano le buche del 12° trofeo Palombini-Nori Ma i giallorossi restano in vantaggio nei successi

Massimiliano Morelli

Tanto per mitigare l’attesa della stracittadina, ieri è andata in scena al Golf club Fioranello la dodicesima edizione del «Derby di Golf Roma-Lazio Trofeo Palombini-Nori», nel contesto del «FederLazio Golf Cup», il torneo organizzato dall’Associazione delle piccole e medie imprese del Lazio che aprirà i battenti il 12 marzo proprio a Fioranello. Ha vinto la Lazio, 759 colpi contro 775, al termine di una giornata di emozioni senza eguali. «Poco male questa sconfitta», hanno sottolineato i giallorossi, visto e considerato che il computo totale delle precedenti edizioni continua a essere sempre a favore della loro squadra. Ora la Roma conduce 7 a 5, nella peggiore delle ipotesi dovranno trascorrere al minimo un paio d’anni per riequilibrare le sorti.
Ad affrontarsi centoventi golfisti, sessanta romanisti e sessanta laziali, tutti esperti di uno sport né difficile, né elitario. È bastato trascorrere una giornata intera sul green per rendersene conto. L’appuntamento era fissato per le 8.30, e puntuale è partito il primo colpo. Lazio capitanata da Raffaella Alibrandi, amministratore delegato di «Fiera di Roma Spa», fascetta di comandante per l’altra sponda del Tevere a Paolo Abbondanza, presidente della Rugby Roma. A cercare la «buca», fra gli altri, il direttore generale di Federlazio, Giovanni Quintieri, Barbara Palombelli, giornalista de la Repubblica, e il padrone di casa, Giuseppe Fancello, presidente del club di via di Fioranello. La manifestazione, organizzata da Momo Mugano, ha visto anche la presenza dello sponsor, Stefano Palombini. Fra i centocinquanta spettatori che hanno seguito la giornata golfistica, anche un nugolo di aspiranti campioni: una decina di under 12 hanno osservato da vicino le mosse e le scelte dei protagonisti di un derby che, dopo le premiazioni pomeridiane, ha dato il via all’immediata rivincita. Per la quale bisognerà comunque attendere il 2007.