L’appartamento crolla ma la cubatura resta

Il terreno sul quale sorge l’immobile appartiene pro quota indivisa ai condomini o ai comproprietari. «Il perimento della costruzione non importa, salvo patto contrario, l’estinzione del diritto di superficie». Il Codice civile è chiaro: il crollo di un edificio, anche a seguito di catastrofi naturali, non determina la perdita del diritto a ricostruirlo sul medesimo fondo. Il Codice specifica inoltre che il diritto a costruire sul suolo altrui si estingue per prescrizione dopo 20 anni di non esercizio.