L’appoggio di Emilio Colombo per lo stabilimento di Melfi

Emilio Colombo, esponente di spicco della Dc, già premier, più volte ministro, nonché presidente del Parlamento europeo, ha dato un importante aiuto alla realizzazione, da parte della Fiat, dell’impianto di Melfi. Per il potentino Colombo la Lucania ha sempre rappresentato il bacino elettorale più importante. Logico, quindi, il suo intervento per sostenere l’occupazione e lo sviluppo del territorio. La fabbrica di Melfi, completata tra il ’91 e il ’93, è da sempre considerata uno dei gioielli del gruppo, la prima con le caratteristiche di sistema integrato, con tutto l’indotto insediato nella stessa area. Qui il Lingotto produce da sempre la Punto, poi divenuta Grande Punto e ora Punto Evo, tra i modelli centrali dell’azienda guidata da Sergio Marchionne. La scelta di collocare il complesso industriale proprio a Melfi è considerata strategica, per il suo insediamento geografico su una direttrice che collega bene Basilicata, Puglia e Campania.