L’appuntamento di domani Se i nemici diventano amici in nome della democrazia

Per capire l’importanza della posta in gioco nella manifestazione degli amici del Giornale in programma domani alle 17 nella sala grande del teatro della Gioventù di via Cesarea, a cui ha aderito anche il nostro direttore Alessandro Sallusti, bastano alcuni piccoli particolari.
Innanzitutto, il numero di telefonate, di lettere e di e-mail da cui sono tempestato in questi giorni. Che sono quelle dei momenti importanti, di quando la partita è di quelle che contano davvero, di quando esserci è un imperativo categorico, di quando ci si sente fra amici che la pensano allo stesso modo.
E così, in questi giorni, camminando per strada sono fermato da decine di lettori ed e-lettori che mi dicono che vogliono esserci, che quell’appuntamento è il loro appuntamento. Tanto che abbiamo dovuto cambiare sede alla manifestazione voluta da Gianni Plinio, anima dura e pura del Pdl, e dai consiglieri regionali del Pdl Matteo Rosso e Marco Melgrati, tre di quelli che ci sono, ci sono sempre. (...)