L’arbitro grazia Falcone a spese di Palombo ma la caviglia lo condanna

Paola Balsomini

Quando la Sampdoria sembra aver risolto almeno in parte i suoi problemi, ecco che arriva, puntuale, una gara sconcertante, di una squadra irriconoscibile, come quella scesa in campo domenica all'Olimpico contro il Torino.
Eppure basta andare anche un pochino indietro con la memoria per capire che, in realtà, di problemi la squadra di Walter Novellino ne ha risolti ben pochi. La prestazione con l'Ascoli, ad esempio, che pareva sulla carta un punto guadagnato ecco, a vedere la classifica dei bianconeri, che si trasforma in due punti persi, o per andare ai tempi più recenti il pareggio con il Milan si trasforma, alla luce delle ultime gare dei rossoneri, in altre posizioni di classifica buttate via. Ma anche questo non basta a giustificare la strana altalena su cui è salita la formazione blucerchiata, che contro la Roma si troverà a dover riscattare una sconfitta contro una formazione mediocre come quella granata: «Quello che ci sta accadendo quest' anno - spiega Palombo - è incredibile, non riusciamo ad avere continuità nemmeno in due partite consecutive. Non so da cosa possa dipendere, ma da un match all'altro siamo completamente trasformati e comunque è una situazione che deve finire prima possibile, vista anche la classifica».
Domenica, dicevamo, arriva la Roma e certamente non è il match ideale per la riscossa, senza contare che subito dopo la Sampdoria sarà impegnata nel caldissimo campo di Messina. Due sfide delicate, a cominciare da quella con i giallorossi. E a complicarla, o facilitarla, ci ha pensato a Torino anche l'arbitro Banti, spesso in confusione.
Questa è la storia di una ammonizione che ha fatto discutere. Un cartellino giallo che era destinato a Giulio Falcone e che, invece, è stato assegnato ad Angelo Palombo, vicino all'azione ma lontano dal fallo commesso dal difensore blucerchiato su Stellone.
Tutto è accaduto nella prima frazione, al 40', quando sugli sviluppi di un lungo lancio di Abbiati il pallone è finito a centrocampo con il duello aereo tra Falcone e l'attaccante granata. Banti, ben appostato, ha fischiato subito l'intervento falloso del giocatore blucerchiato. Un secondo dopo Falcone si è girato ed è ritornato verso l'area di rigore, proprio nell'istante in cui l'arbitro aveva lo sguardo puntato sull'attaccante granata a terra dopo il fallo. Banti così ha estratto il giallo, sventolandolo sulla faccia di Palombo, sul posto quasi per sbaglio, o meglio sul posto perché accorso a protestare.
Una fortuna per la Samp che può contare così su Falcone per la sfida contro la Roma. Il centrale infatti era diffidato e sarebbe andato in squalifica. Una fortuna, o una sfortuna, visto che lo stesso Falcone è alle prese con una caviglia gonfia per una forte distorsione e con ogni probabilità domenica non potrà essere schierato dal primo minuto. Come dire, piove sempre sul bagnato.