L’armatore Lauro: «È probabile che ci sia stato un errore umano»

«Negli anni sono stati fatti molti progressi, ma le tragedie in mare ci sono e ci saranno sempre». Sono le parole dell’imprenditore e armatore Salvatore Lauro che ieri ha voluto commentare la tragedia di Messina e la collisione tra un aliscafo e una nave mercantile. Lauro, proprietario di una storica flotta per il trasporto passeggeri, è uno dei principali armatori italiani, e pertanto conosce uomini e mezzi. «Un'inchiesta stabilirà le cause dell'incidente - ha detto Lauro - è molto probabile che si sia trattato di un errore umano, perchè i sistemi di sicurezza, soprattutto nello Stretto di Messina, sono di ultima generazione». L'incidente, che ha provocato la morte di due persone lascia, secondo Lauro «una grande tristezza nell'animo di chi va per mare». L'imprenditore ha tenuto però a ribadire che, anche per quanto riguarda il Golfo di Napoli, «i sistemi sono all'avanguardia. Nel caso dello Stretto di Messina ci sono poi precise regole da rispettare - ha concluso Lauro - in quanto si tratta di una zona difficile per la navigazione per il particolare traffico di navi presente».