L’ARMISTIZIO MANCATO

Il trasformismo, tra 1943 e 1945, ebbe dimensioni epocali. E non è ancora finito

Nei giorni scorsi alcune dichiarazioni del sindaco di Roma Gianni Alemanno su fascismo e leggi razziali, e del ministro della Difesa Ignazio La Russa sui combattenti della Repubblica sociale, hanno rilanciato in concomitanza con l’anniversario dell’8 settembre l’eterna polemica su fascismo e antifascismo. Nella discussione sono intervenuti sul Giornale Giampaolo Pansa (peraltro in queste ore sugli scudi per via del suo libro diventato un film «pericoloso») che ha svelato le ascendenze fasciste di un leader della sinistra italiana come Dario Franceschini, il quale ha risposto ieri con una lettera pubblicate su queste pagine. Oggi il Giornale ha chiesto un intervento allo storico del fascismo Romano Bracalini.