L’Arpe: «La proprietà privata non si tocca»

L’Arpe-Federproprietà esprime la propria soddisfazione per la sentenza del Tar del Lazio che ha bocciato le requisizioni di immobili decise dai presidenti di ben tre municipi romani. «Era inevitabile - sottolineano Michele Pazienza e Massimo Anderson, presidente e vicepresidente dell’Associazione romana proprietà edilizia - che la giustizia amministrativa, come noi avevamo chiesto, ristabilisse il principio costituzionale della proprietà privata».