L’arte sostiene l’opera del mondo: mostra benefica alla Casa dell’energia

Esposti lavori della Fornasieri, di Toniutti e di Giancotti

Un palazzo, fili elettrici, una gru che fa capolino tra le case. Basta cambiare prospettiva per dare un nuovo equilibrio alle cose e rendere più vicino, agli occhi e al cuore, ciò che sembra lontano. Così frammenti di realtà urbana si aprono come spiragli di bellezza nelle opere presenti all'esposizione «L'Arte sostiene l'opera del mondo - Uno sguardo che cambia i luoghi», ospitata da oggi al 31 maggio alla Casa dell'energia. La mostra, promossa dall'Associazione Odiemme, Opere nel Mondo, costituita per raccogliere contributi economici da destinare a specifici interventi nell'ambito di progetti di cooperazione internazionale, sostiene il progetto scelto per il 2007, la costruzione della scuola secondaria M. Otunga nella periferia di Nairobi, Kenia. Così come in città basta alzare lo sguardo per essere distratti da un riflesso, o come quando si ripete una parola mille volte fino a che non se ne perde il senso originario e resta solo il piacere di un suono, così lo sguardo dell'artista si fa un po' lente d'ingrandimento, un po' caleidoscopio, per rimescolare le tessere della realtà. «Lo sguardo dell'artista accarezza la realtà, la vede, la mostra, la restituisce profeticamente a noi osservatori un po' distratti. Così quando la vediamo attraverso l'opera d'arte ci sembra di scoprirla per la prima volta», spiega la storica dell'arte Grazie Massone. Il percorso della mostra indaga l'amore per il dettaglio delle opere di Letizia Fornasieri, in una flora di fili del tram e in una fauna di macchine e di moto dai colori brillanti («Milano-moto»), passando per lo stupore ammirato di chi osserva le cose, o le riscopre per la prima volta di Francesco Toniutti. Così il suo «Milano-Costantino», non è più solo una statua, che si contende il cielo con le gru dei palazzi in costruzione, ma, come commenta Grazia Massone, «un segno del passato celebrato nel presente». Sono invece chiusi in box di plexiglas i paesaggi di Rocco Fiumara Giancotti, in un invito a guardare l'opera con un approccio non esclusivamente bidimensionale.
L'Arte sostiene

l'opera del mondo
Casa dell'energia
Piazza Po 3
fino al 31 maggio
Ingresso libero. Info: 02-45487395.