L’ascesa di Berlusconi vista dalla sinistra Ma che noia infinita

IL CAIMANO
Per fare un po’ di soldi e rinfrescare una fama ormai ammosciata, il cineproduttore Bruno Bonomo (Silvio Orlando, bravissimo) vuol girare un film su Berlusconi.
Progetto difficile, tutti scappano, ma chi se ne importa: qui interessa soltanto raccontare con disprezzo l’ascesa del caimano Silvio. Film grottesco, firmato Nanni Moretti, con colpo di scena finale per risvegliarsi dal sonno e capire quanto trent’anni di Berlusconi abbiano sfiancato il cinema di sinistra.