L’Ascoli travolge Parma e fa litigare Beretta e Morfeo

Ascoli. Pasqualino Foggia, napoletano di 22 anni, finora aveva segnato un solo gol in serie A. Giocava nell'Empoli e quella volta il pallone finì, guarda il destino, proprio nella porta del Parma. Stavolta lo scugnizzo si è ripetuto al Del Duca imprimendo la spinta decisiva verso la prima vittoria in serie A dei bianconeri. Un successo che regala 3 punti d'oro. È stato Foggia il match winner, imprendibile per gli avversari, bravo a servire a Bjelanovic il pallone del momentaneo 1-1 e bravissimo dopo 5' a pescare l'angolino dove Lupatelli non è potuto arrivare per evitare il 2-1. Il Parma ha deluso e Beretta ha pure accusato il proprio fantasista, Morfeo, reo di essersi fatto espellere: «Una stupidata che ci penalizzerà in futuro». In effetti, dopo il cartellino rosso, Bjelanovic si è subito regalato la prima doppietta in bianconero. Non solo: Ferrante ha sfiorato il 4-1 nel recupero.