L’asse Mediaset-Benetton compra i cinema Cinecity

Le sei multisala italiane di Cinecity approdano alla corte di Alessandro Benetton e della famiglia Berlusconi, che con la «The Space Cinema» hanno acquistato il 100% del circuito che rappresenta il terzo operatore del settore nel Paese. L’operazione vale complessivamente circa 100 milioni di euro, di cui poco meno di 80 milioni per l’acquisto di cinque immobili da parte dei fondi Delta e Gamma gestiti da Fimit Sgr. A The Space andrà l’attività di gestione delle sei multisala. Cinecity, con Multiplex presenti a Cagliari, Padova, Parma, Treviso, Trieste e Udine, era di proprietà di Msref V (fondo gestito da Morgan Stanley) e della famiglia Furlan. L’operazione, finanziata da Unicredit e Intesa Sanpaolo, consente a The Space di dar vita a un gruppo da oltre 200 milioni di euro di giro d’affari, con 34 strutture e 347 schermi, consolidando un box office di 21 milioni di biglietti (pari al 21% circa del mercato).
«Sono estremamente soddisfatto dell’operazione - ha detto Giuseppe Corrado, presidente e amministratore delegato di The Space - Acquisire il circuito Cinecity ci permette di aumentare la capillarità della nostra presenza sul territorio attraverso multiplex ottimamente dislocati e di riconosciuta eccellenza». Corrado ha aggiunto che l’acquisizione «rappresenta una tappa importante nella strategia di crescita» del gruppo: «Cinecity, nel progetto The Space, rappresenta un tassello fondamentale in quanto leader nel mercato Nordest e gestore di sale moderne, di grande qualità e perfettamente complementari ai nostri insediamenti». Secondo il manager, il gruppo The Space può ora contare su 21 milioni di presenze.
The Space Cinema, nata dalla fusione di Warner Village Cinema e Medusa Multicinema, è di proprietà per il 51% di 21 Investimenti - società di private equity guidata da Alessandro Benetton - e per il restante 49% da Mediaset Rti.