L’assessore di Bassolino che piace alla Lega

Due volte lontano, geograficamente e politicamente. Eppure l’assessore regionale ai Trasporti della Campania, il Pd Ennio Cascetta, piace ai leghisti. Che, da buoni pragmatici, sanno mettere da parte divisioni e ideologie quando serve, e ascoltare il «nemico». E così Cascetta, 56enne ordinario alla Federico II di Napoli e professore al Mit di Boston, ha partecipato sabato sorso a un convegno della Lega a Padova dal titolo «Progetti per far muovere il Veneto». Qui, davanti a un uditorio che comprendeva anche due pesi massimi del Carroccio, il sindaco di Verona Flavio Tosi e il viceministro alle Infrastrutture e Trasporti Roberto Castelli, Cascetta ha illustrato la sua «metropolitana regionale», fiore all’occhiello del trasporto pubblico campano, che il futuro Sistema ferroviario metropolitano regionale (Sfmr) del Veneto vuole prendere a modello.