L’assessore Fossati promette ai residenti: «Mai più ospitalità a famiglie nomadi»

Hanno utilizzato auto aziendali per trasferirsi ad un corso di formazione da diverse zone della Liguria fino a Lerici. Sono dirigenti sanitari di Asl 2, 3 e 4 finiti nel mirino di Matteo Rosso, consigliere regionale di Forza Italia, che contesta l’utilizzo dei mezzi. Rosso ha presentato un’interrogazione urgente in consiglio per sapere se gli stessi dirigenti avevano l’autorizzazione a spostarsi con le auto aziendali: «Nell’interrogazione ho indicato con estrema precisione tipo di autovettura, targa e azienda di appartenenza ed in alcuni casi anche il numero di unità operativa indicato sulla portiera della macchina- spiega Rosso-, per sapere se, in tempi di ristrettezze economiche e di tagli per la sanità, sia legittimo che i dirigenti Asl liguri, invece di recarsi con mezzi propri al corso di formazione durato due ore abbiano utilizzato auto aziendali». Rosso chiede che l’assessore alla Salute chiarisca se i dirigenti avevano avuto il permesso di utilizzare le auto.
«Potevano utilizzare il servizio di Trenitalia e chiedere il rimborso. Non impegnare per giorni macchine della Asl. Pretendo- continua Matteo Rosso- che venga verificata la regolarità di questa procedura e se l’autorizzazione delle autovetture aziendali sia effettivamente stata rilasciata dalle Asl. Se questa procedura non fosse regolare denuncerò l’utilizzo improprio alla Corte dei Conti».