L’assessore Scidone «scarica» sul governo

Nuovi interventi da parte delle Forze dell’Ordine al porto Antico di Genova, dove i cittadini lamentano scarsa sicurezza, ma soprattutto la presenza costante e ingombrante dei venditori ambulanti abusivi, contro i quali dovrebbero intervenire i vigili urbani del Comune. E se il Comune latita, nonostante quanto affermato di seguito dall’assessore Scidone che «scarica» sul governo anche il problema locale degli ambulanti, come se fossero un questione da reparto mobile della polizia, gli agenti di Genova lavorano con molta solerzia tanto che domenica scorsa alcuni ambulanti sono fuggiti alla vista delle pattuglie in servizio di prossimità proprio nella zona. E i carabinieri hanno denunciato alcune persone per commercio clandestino.

In merito alla lettera pubblicata il 16 ottobre scorso, dal titolo Ambulanti all'Expò perché i controlli sono fittizi a firma un «cittadino incavolato», l'assessore alla Città Sicura Francesco Scidone risponde:
«Caro Signore, Lei ha perfettamente ragione. È di stanza a Genova il reparto mobile della pubblica sicurezza. Purtroppo però questo reparto ha competenze interprovinciali: non dipende quindi dal questore di Genova, ma direttamente dal dipartimento che lo utilizza in tutto il territorio nazionale, a seconda delle necessità. Questi uomini e donne, di conseguenza fanno grandi sacrifici senza molti riconoscimenti.
Sarebbe importante come Lei scrive, che essendo di stanza a Genova, fossero destinati in prevalenza come rinforzo per i reparti territoriali.
In tal senso la civica amministrazione ha scritto al ministro Roberto Maroni affinché valuti tale possibilità. Cordiali saluti».
assessore alla Città Sicura