L’assurdo parcheggio a pagamento del pronto soccorso

Va bene regolamentare i parcheggi e far pagare il «servizio» di sosta sotto forma di tariffa (magari anche cara). Ma da qui a costringere a sistemare il veicolo negli appositi spazi, cercare il parcometro, inserire le monete e attendere la fuoriuscita del ticket per chi accompagna un parente al pronto soccorso sembra davvero troppo. La pensa così, fra gli altri, il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, Giuseppe Costa, il quale, «richiamata la novità sul parcheggio afferente il pronto soccorso di San Martino ora a pagamento», ha deciso di interrogare il sindaco per sapere «se non ritiene eccessivo che coloro che si debbono recare per situazioni di emergenza sanitaria, per se stessi o per i loro congiunti, presso la struttura ospedaliera siano costretti a regolarizzare lo stazionamento dell’auto con la ricerca e il pagamento del ticket per la sosta».