L’asta dell’Amfar Da Bar Refaeli a Janet Jackson Le star raccolgono 10 milioni di dollari anti Aids

Più di 10 milioni di dollari sono stati raccolti al galà benefico dell’amfAR, la fondazione per la ricerca sull’Aids. La serata, la diciottesima nell’ambito del festival di Cannes, è stata, sottolineano gli organizzatori, tra quelle in cui sono stati raccolti più fondi. All’Hotel Du Cap-Eden-Roc ad Antibes da segnalare la presenza, inizialmente non prevista, del presidente della giuria Robert De Niro, accompagnato dalla moglie, e di Charlotte Casiraghi in una serata già piena di «sue altezze» come il principe Alberto di Monaco e Emanuele Filiberto di Savoia. Impegnati a battere l’asta sono stati tra gli altri Jane Fonda, Goldie Hawn, Sean Penn, Bar Refaeli, Milla Jovovich, Harvey Weinstein, Freida Pinto e Janet Jackson che ha voluto ricordare Liz Taylor, fondatrice dell’amfAr e presidentessa onoraria. Nell’asta, è andata a finire con 500 mila euro la chanche di giocare a tennis con il principe Alberto, mentre per la stessa cifra ci si è aggiudicati una nuotata con la prossima sposa Charlene Wittstock, nuotatrice olimpica. L’asta per la litografia di Andy Warhol’s «Liz» ha raccolto 400,000 euro, mentre per 300 mila è andata la foto autografata di Jean Pigozzi che ritraeva Mick Jagger di spalle.