L’asta e i weekend che sanno di tartufo bianco

Sono tanti gli aspetti che amo e apprezzo del nostro paese: la cultura, la storia, il folklore, le tradizioni e soprattutto (essendo una buona forchetta, così dicono) l'enogastronomia.
Rimango sempre piacevolmente stupita e affascinata dalle bellezze delle nostre città ma anche dai sapori italiani. Quando viaggio faccio spesso una sorta di gioco: mi immedesimo in uno straniero (in particolare in un americano) in visita in Italia e mi immagino quale meraviglia possa provare di fronte ai nostri monumenti, ma anche quale gusto provando la nostra cucina. Forse la stessa che provo io ogni giorno. Come dunque coniugare al meglio in questa stagione il sapere ed il sapore?
Alla 41a Mostra Mercato Nazionale del tartufo bianco di San miniato, la città che fu di Federico II, di Matilde di Canossa, di Napoleone Buonaparte, di Ludovico Cardi detto «Il Cigoli» e dove sono nati i registi Paolo e Vittorio Taviani e che trasforma, in tre week end (12-13, 19-20 e 26-27 novembre), le storiche strade del centro e le suggestive piazze in un grande laboratorio del gusto a cielo aperto per accogliere numerosi visitatori. È proprio in questi luoghi che fu trovato In una piccola valle il 26 ottobre 1954 il tartufo più grosso del mondo del peso di 2.520 grammi, dato in dono al presidente degli Stati Uniti d'America Eisenhower. Record che resiste ancora oggi, a distanza di tanti anni, difficile da battere. Ad aprire il calendario delle iniziative è stata la seconda edizione di Tartufile: l'asta benefica di tartufi bianchi organizzata dalla fattoria Daniella Fucini che ha devoluto l'intero ricavato a favore di File, Fondazione Italiana di Leniterapia, ente no profit che dal 2002 opera sul territorio per offrire assistenza medica gratuita ai malati oncologi e alle loro famiglie.
Week end da non perdere all'insegna del gusto del sapere e della solidarietà.

Viviana Guglielmi è conduttrice del programma "Happy Hour" in onda dal lunedì al venerdì alle 19.30 su Telelombardia. L'emittente diretta da Fabio Ravezzani è visibile sul digitale terrestre nel nord Italia (canale numero 10) e sul satellite (canale 511 di Sky)