L’attacco è in affanno Gol dal centrocampo

5 Gioca male, ma vince. Ed è l’unica buona notizia. Meglio dimenticare il resto. Continua a far dormire, fatica a segnare.
UOMO CHIAVE: BECKHAM 6,5. Ha dovuto impegnarsi in prima persona per mandare la squadra in gol contro l’Ecuador. Dalla sua banda partono le speranze e i palloni migliori per restituire un po’ di vita a un gioco facilmente imbrigliabile. In questo momento la famiglia Beckham tira su tutto il fronte: Joanne è la lady simpatia delle Wags, ovvero mogli, fidanzate e parenti che scorrazzano per la Germania.
PUNTO DEBOLE: ATTACCO 5. Non basta Rooney: meglio non può farcela da solo. Pesa l’assenza di Owen. Crouch resta un pivot. Walcott è il cenerentolo che non può cambiare la faccia di un mondiale.
ASSO NELLA MANICA: CENTROCAMPISTI DA GOL 7. Gerrard, Lampard e Joe Cole fanno anima e corpo di questa squadra. Gerrard è lo specialista dei gol decisivi e finora il miglior goleador inglese nel mondiale: due reti e tanto dice quanto se la passi male la squadra. Joe Cole è pirotecnico al punto giusto: sostanza ed efficacia in egual dose. Lo accompagnano fiuto e un briciolo d’astuzia. Lampard ha capito che con questi palloni bisogna sempre sparar cartucce.