L’attesa della Cap Anamur

La vicenda della Pinar, il mercantile turco battente bandiera panamense fermo nel Canale di Sicilia con 154 migranti a bordo, presenta numerose analogie con quella della Cap Anamur. Il 20 giugno 2004 la Cap Anamur avvistò e prese a bordo 37 migranti su un gommone alla deriva tra la Libia e l’isola di Lampedusa, in acque internazionali. La nave chiese il permesso di attraccare a Porto Empedocle, che fu però accordato soltanto 21 giorni dopo. Il governo italiano contestava infatti alla Cap Anamur di essere entrata in acque maltesi e sollecitava il trasferimento degli immigrati a Malta. Dopo estenuanti trattative, finalmente fu concesso di attraccare a Porto Empedocle. I 37 migranti, subito dopo lo sbarco, furono trasferiti in alcuni Cpt: trenta di loro furono rimpatriati in Ghana e cinque in Nigeria.