L’aumento del canone spinge il gruppo (+2,4%) in Piazza Affari

Telecom sale in Borsa (più 2,45%) dopo il sostanziale assenso dell’Authority per le tlc all’aumento del canone che dal prossimo febbraio verrà maggiorato di 1,26 euro al mese. Ieri il presidente dell’Agcom Corrado Calabrò ha anche specificato che saranno due milioni gli abbonati Telecom esentati dal pagamento dell’aumento del canone perchè in possesso della cosidetta social card. Intanto la Ue si è detta soddisfatta per l’impegno dell’Agcom italiana sul taglio delle tariffe di terminazione (da fisso a mobile) per i gestori di telefonia cellulare. I prezzi dal 2011 saranno ridotti da 5,9 centesimi per minuto a 5,3 cent per i primi tre operatori (Telecom Italia, Vodafone, Wind) e da 7,0 a 6,3 cent per H3G.