L’autobus che perseguita i Tulliani

Tradizione vuole che nelle sue segrete vi siano stati rinchiusi, oltre ai più pericolosi nemici di Roma, anche San Pietro e San Paolo. Fatto sta che da qualche giorno una campagna pubblicitaria stampata su alcuni autobus (nella foto) che scorrazzano per il centro della capitale ricorda a tutti i romani che il nome latino del «Carcere Mamertino» era «Carcer Tullianum». Storia antica a parte, è impossibile non pensare, leggendo la pubblicità, a vicende molto più vicine a noi nel tempo. Tanto che dopo il caso Montecarlo, dopo tutti i guai passati dal presidente della Camera Gianfranco Fini a causa della sua famiglia acquisita, i Tulliani, quando uno degli autobus passa dalle parti di Montecitorio, le risate sono incontenibili.