L’autocritica di Bersani sulle tasse

Ci è voluto un anno ma nascono i primi ripensamenti. Ebbene sì, Pierluigi Bersani (nella foto) ammette l’errore del passato: il governo Prodi sulle tasse sbagliò di brutto. Insomma, meglio tardi che mai. «Sì, sul fisco abbiamo commesso errori, abbiamo forzato un po’ la mano - ha confessato l’ex ministro al quotidiano Italia oggi -. Non dovremo più apparire come Saint Just o Robespierre e per farlo è necessario un mix di incentivi e disincentivi. Ad esempio occorre stabilire un meccanismo per cui quel che si incassa in più almeno in buona parte deve trasformarsi subito in un abbassamento delle tasse per chi le paga». Insomma, la svolta. E pensare che l’ex ministro è candidato alla segreteria Pd.