L’automobile frena da sola per non urtare l’ostacolo

Dover frenare all'improvviso per non impattare contro un altro mezzo o, peggio ancora, investire una persona, è una delle situazioni che non si vorrebbero mai vivere. Proprio dal tentativo di leggere in anticipo i potenziali sviluppi pericolosi, e intervenire di conseguenza, è nato il Predictive Emergency Breaking System (Pebs) di Bosch, un sistema prodotto in serie dal 2010, e oggi installato su diversi modelli di vetture Audi e Volkswagen che, mediante l'analisi delle condizioni della strada di fronte al nostro veicolo, dapprima allerta il conducente, intervenendo leggermente anche sul freno, quindi, se non nota una pronta risposta o se la risposta medesima non si rivela all'altezza, ricorre all'assistenza alla frenata d'emergenza e, nel peggiore dei casi (collisione inevitabile), all'arresto automatico completo del mezzo.
Nella nuova versione che opera a basse velocità, ovvero al di sotto dei 30 orari, sarà installato di serie sulla Audi A5. L'impianto frenante di emergenza montato sull'automobile della casa dei Quattro Anelli lavora in sinergia con due componenti progettate sempre da Bosch: un sensore radar a lungo raggio, che individua gli oggetti circostanti, e il controllo elettronico di stabilità (Esp).
Qualora si rilevi che non esiste la distanza minima dalla vettura che precede e che la differenza di andatura è eccessiva, il Pebs avvicina anticipatamente le pastiglie dei freni ai dischi, abbreviando di alcuni millisecondi la soglia di reazione.