L’avanzo primario

Nel bilancio dello Stato l’avanzo primario è la differenza tra le entrate e le spese pubbliche senza tenere conto degli interessi da pagare sul debito pubblico. Se esiste, e l’Italia secondo le tabelle dell’Fmi è uno dei pochi Paesi europei ad averne, è un indicatore importante per la salute delle finanze pubbliche. Un avanzo primario in crescita, come nel caso dell’Italia, indica che il debito pubblico ha intrapreso la strada della riduzione. E infatti nella manovra il pareggio di bilancio è previsto nel 2013, anche come principio costituzionale