L' e-commerce funziona e il cliente l'ha capito

Gli ultimi dati sui comportamenti d’acquisto degli italiani confermano una consapevolezza sempre maggiore nell’utilizzo di Internet. Il consumatore è già cambiato e il sistema dell'offerta deve essere pronto a seguirlo

Gli ultimi dati sui comportamenti d’acquisto degli italiani confermano una consapevolezza sempre maggiore nell’utilizzo di Internet. L’e-commerce funziona.

Aumenta il numero di utenti che cerca informazioni on line prima di comprare e allo stesso tempo sono sempre di più gli italiani che si informano in negozio e poi acquistano on line.

Comportamenti diversi che testimoniano però un unico trend: i consumatori sono più esigenti, più attenti, più attivi.
Lo confermano i dati di diverse ricerche presentate nei primi mesi del 2009.

L'Osservatorio Multicanalità, iniziativa lanciata da Nielsen, Nielsen Online, Connexia e School of Management del Politecnico di Milano, ha rilevato 22 milioni di utenti unici a dicembre 2008 con un tempo medio di connessione pro capite mensile di 26 ore e 11 minuti, con un aumento del 32% del tempo di navigazione rispetto all'anno precedente. E la maggioranza degli utenti (63%) appartiene alla fascia adulta (25-54 anni), quindi al target con maggiore autonomia decisionale nei processi di acquisto.

L'Indagine multiscopo ISTAT su cittadini e nuove tecnologie, lo scorso febbraio, ha presentato cifre molto simili, evidenziando come quasi 5 milioni di persone hanno ordinato/comprato on line nel 2008.

Diventa quindi fondamentale per le aziende cogliere e sfruttare le opportunità offerte dal web: dotarsi di un negozio on line significa moltiplicare i propri punti vendita offrendo così ai propri clienti la possibilità di acquistare a qualsiasi orario, da qualsiasi luogo.
Non è un dato da sottovalutare, tra l'altro, il fatto che gli italiani che fanno acquisti online preferiscono rivolgersi a venditori nazionali (76,9%), mentre il 28,6% si è rivolto a venditori di un altro paese europeo e il 17,9% a venditori dal resto del mondo.

E se il passo verso soluzioni e-commerce da parte delle aziende, specialmente quelle più piccole, a fronte di questo scenario, trova nella realtà ancora qualche resistenza, è sempre più frequente invece la scelta di sbarcare sul web con il proprio catalogo prodotti.

Una scelta che premia, perché grazie ad un uso attento degli strumenti SEO, ottimizzando il posizionamento sui motori di ricerca, è possibile farsi trovare dal cliente che sta cercando, con propensione all'acquisto, uno specifico prodotto.

Il consumatore è già cambiato. Il sistema dell'offerta deve essere pronto a seguirlo.

Emanuela Del Forno | Resp. Marketing Onecube Srl