L’edizione numero 38 della Festa dell’uva

Verrà inaugurata stasera alle ore 17, l’edizione numero 38 della mostra dell’Uva, la manifestazione che ogni ultima settimana di settembre allieta e riempie di visitatori il centro cittadino di San Cesareo. I turisti saranno accolti da numerosi stand che raccolgono le uve delle migliori cantine di zona oltre a offrire degustazioni dei più prelibati frutti del territorio. Col passare degli anni, la manifestazioni ha raggiunto popolarità e risonanza tali da richiamare autorità e turisti da tutto il Lazio, attratti da un ambiente incontaminato, da una gastronomia straordinaria e da infiniti vigneti con uve da tavola e pronte per i vini doc della zona. Protagonista assoluta del weekend, l’uva sarà degustata a ogni angolo della città fino alla centrale piazza Giulio Cesare. Tantissima uva, offerta in deliziosi cestini, ma anche tanti piatti tipici di zona, come le famose Lane al Baccalà. Da visitare anche il museo degli antichi attrezzi di lavoro. Numerose le manifestazioni collaterali previste nei due giorni di festa: una tombola con lotteria, spettacoli musicali con l’esibizione della Banda Musicale di Cave, il concerto di stasera della cantante Manuela Villa, mostre, giochi fino allo spettacolo pirotecnico di domani sera. San Cesareo è situato nell’antico sito «Ad Statuas», lungo l’antica via Labicana, dove è ancora individuabile un’antichissima villa di epoca romana nella quale si narra Giulio Cesare abbia scritto il suo testamento prima di essere assassinato nelle idi di Marzo del 44 a.C. La cittadina posta alle spalle dei Colli Albani, è facilmente raggiungibile dalla capitale prendendo l’A2 direzione Napoli: l’uscita, dopo appena 20 km, si riconosce subito, immersa in un mare di vigneti.