È l’educazione l’arma migliore contro Zapatero

La Spagna di Zapatero contro ogni ragionevolezza ha approvato in via definitiva la legge che consente le unioni tra persone dello stesso sesso e permette loro di adottare figli. Zapatero stesso ha esultato di fronte a quella che ha chiamato una vittoria di tutti e che rende tutti migliori. Che riconoscere come legale ciò che non appartiene alla natura sia un miglioramento della società a dirlo può essere solo chi ha smarrito il senso dell’umano; infatti quanto accaduto in Spagna, lungi dall’essere una vittoria di tutti, è la sconfitta della civiltà e di questo ci si accorgerà fra qualche anno, sperando che non sia troppo tardi. Con questa legge si stabilisce che la natura dell’uomo è diversa da quella che la realtà indica, aprendo così le porte a una nuova concezione della razza umana. C’è solo un modo per opporsi a questa terribile pretesa, è l’educazione: infatti educare è riportare l’uomo a quello che di fatto è. Per questo non ci si può fermare alle pur giuste manifestazioni contro lo zapaterismo, è l’educazione la priorità culturale e sociale per restituire al popolo spagnolo il senso della vita umana.