L’«Egocentrica» Simona Molinari presenta il primo cd in Feltrinelli

Sarà presentato domani alla Feltrinelli di piazza Piemonte il disco d’esordio Egocentrica di Simona Molinari, che ha riscosso un buon successo di pubblico e critica al Festival di Sanremo con il brano omonimo nella categoria «Proposte 2009». L’album, prodotto e arrangiato da Carlo Avarello, contiene sei brani inediti e sei cover di classici della musica italiana e straniera in versione live acustica, registrati durante la fortunata tournée in Canada, dove la Molinari ha cantato, tra gli altri, nei teatri di Montreal e Toronto. La presentazione di lunedì sarà anche un’occasione per parlare del suo prossimo concerto a Milano il 10 aprile, al Blue Note, quando la Molinari avrà al suo fianco un ospite d’eccezione, il trombettista Fabrizio Bosso, e sarà accompagnata dal quartetto jazz composto da Raffaele Pallozzi al piano, Fabio Colella alla batteria, Fabrizio Pierleoni al contrabbasso e Nicola Valentino Valente alla chitarra. «Egocentrica è un disco che unisce il moderno al tradizionale, il jazz con il pop, l’inedito con l’edito, con una vocalità che a volte sembra quasi classica e leziosa, a volte graffiata e recitata, a volte decisa» spiega Simona. Napoletana di nascita (ma vive da anni a L’Aquila), la Molinari ha cominciato a studiare canto a otto anni, per specializzarsi a sedici in musica leggera e jazz. Ha studiato, poi, al Conservatorio de L’Aquila e ha collaborato con diversi artisti come Michele Placido, Caterina Vetrova, Edoardo Siravo e Giò di Tonno (info: www.myspace.com/simonamolinari)