L’eleganza di Norah Jones

Si balocca con la tradizione jazz e soul ma la sua visione musicale è lucida ed attualissima. Norah Jones non tradisce le aspettative con il nuovo cd Not Too Late. Certo non c’è il botto a sorpresa di Come Away With Me (uno dei dischi d’esordio più venduto di tutti i tempi), ma una naturalezza ed una varietà superiore al precedente Feels Like Home. Un lavoro maturo per il canto intimista e il pianismo liquido e libero della giovane cantautrice (che scrive in coppia con il bassista Lee Alexander). «Non pensavo ad un cd - dice - suonavo con quattro band diverse; scrivevo canzoni e le registravo divertendomi, e col tempo mi sono resa conto di aver pronto un nuovo album». Ora attratta dai sapori cameristici (voce chitarra e violoncello) di Wish I Could, ora attizzata da un clima che incrocia il jazz di New Orleans e il cabaret di Weill (Sinkin’ Soon), ora proiettata verso pulsioni country (Wake Me Up), ora vicina alla asciutta ballata a cavallo tra jazz e blues, la Jones propone un disco elegante ma pieno di passione.