L’emozione di Almiron «Non sono pronto...»

Claudio Ranieri parte col piede pesante: «Mi hanno dato una Ferrari. Non mi accontento di essere già nella storia della Juve, io la storia voglio cavalcarla e possibilmente scriverla. Ho sempre pensato di vincere, sarei pazzo se non lo facessi anche adesso. Ora tutto lo farà la chimica, ho già visto la scintilla». Tante le facce nuove. Duro Salihamidzic («chiamatemi Brazo, mi hanno preso per la mia esperienza non solo perché picchio»); concreto Iaquinta («dobbiamo copiare il gruppo del Mondiale»); ambizioso Tiago («l’obbiettivo è lo scudetto»), spaventato Almiron (nella foto). «Non credo di essere ancora maturo per la Juve». Scusi?: «Cioè... non voglio dire che non sono pronto, sono quello con meno esperienza. Scusatemi, è la prima volta che parlo davanti a così tanta gente. Sono un po’ nervoso». Evviva la sincerità.