L’emozione di Auschwitz

Una mattinata di forti emozioni, qualche lacrima e tanta commozione. «Sentire le testimonianze dirette fa riflettere. È un momento di riflessione, in cui ognuno deve sentire dentro quello che prova. Ci sono poche parole e un vuoto dentro, sono sconvolto». Le parole di Riccardo Montolivo sintetizzano al meglio lo stato d’animo degli azzurri dopo la visita nei campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. I giocatori, seduti sul binario della morte, hanno ascoltato, insieme ai dirigenti federali e a Prandelli, le testimonianze dei tre sopravvissuti. Molti gli azzurri con le lacrime agli occhi .